Sex and the Baby

Mio figlio Francesco, per gli amici Chicco, ha compiuto tre anni lo scorso settembre. Sono tornata single quando il pulcino aveva appena compiuto un anno e da allora…C’avessi avuto una ricca, sana, fantastica, meravigliosa, indimenticabile avventura passionale. Si, una di quelle nottate , in cui la mattina ti svegli con i capelli completamente arruffati, il viso totalmente rilassato, e ti compiaci con te stessa e con il tuo partner per la stupefacente performance. Insomma, quelle cose che succedono a Carrie, Samantha, Miranda. Perfino Charlotte riesce qualche volta a godersela. Ma io no. Niente. Nada. Non si batte chiodo. Certo, è difficile unire gli impegni del bimbo con la tua vita personale. Anche perché quando decidi di uscire di solito si ammala. In più c’è il fattore pigrizia che gioca un ruolo non indifferente. Però non è solo colpa nostra e dei nostri impegni da mamme single. Se penso agli ultimi uomini con cui ho avuto il malaugurato piacere di intrattenermi, mi viene voglia di cementarmela. Chiuderla per ferie fino a nuova generazione. Bisognerebbe andare in giro con un lanciafiamme e alla prima battuta fuori posto, abbrustolirgli le palle.  Giuro, non odio categoricamente tutti gli uomini. Il realtà li adoro. Ma c’è crisi. Molta crisi.

Non riuscendo a trovare il principe azzurro anche solo per una notte, mi sono arroccata sul mio fortino di Peppa Pig, pieno di risentimento verso l’universo maschile. E’ pur vero che dopo la separazione con i mille problemi sul groppone e senza la leggerezza della giovinezza, si è più restii a darla in allegria. Però ragazze, non si tromba anche perché ti fanno passare la voglia di trombare. In questi ultimi due anni ho buttato giù una vadevecum degli omuncoli-cacca con cui ho avuto a che fare. Poi ditemi se non vi fanno venire voglia di chiudercela con un lucchetto e buttare la chiave.

Iniziamo.
1) Il Chattatore Bulimico
Il primo messaggio delle 7 a.m è il suo. Si informa di tutto, come stai, cosa fai, se ti è passato il raffreddore, se hai dormito abbastanza. Nell’arco della giornata ti inonda di messaggi carini, e se non rispondi subito si sente anche messo da parte. E’ molto, molto affettuoso. Passano i giorni e ci entri in empatia, ti senti compresa. Ama i cani ed è molto generoso. Cosi ci esci e mentre accarezzi il suo bulldog francese gli confidi che hai un bambino. La sua riposta è perfetta: “non ci sono problemi, è una cosa bellissima”. A quel punto scatta il coprifuoco: in men che non si dica ti accompagna a casa e fa una fuga di altri tempi. Arriva dal nulla e scompare dal nulla. Da quel momento in poi non riceverete più alcun messaggio. Mi chiedo ancora se nel tragitto da casa mia a casa sua non sia stato investito dal tram insieme a quel suo cane puzzolente. Non pervenuto. Né lui, né il suo sacco di pulci.

2) il Milfettaro
Il milfettaro è stupefacente: lui non scappa sapendo che siete mamme, ma vi idolatra come dee greche. Adora i vostri capelli, il vostro fisico, il vostro viso. Ama le rotondità della maternità e non ne fa segreto. Ci fa sentire belle e intriganti anche quando puzziamo di Humana. Durata della conoscenza: 4 giorni. E’ uno che va al sodo. E vuole vederci a tutti i costi. A quel punto, prese dalla nostra vanità ci usciamo. E qui vengono i guai. Il milfettaro, non è sensibile, se ne frega altamente di noi e dei nostri problemi, non ama perdersi in quisquilie, perché noi siamo il suo sogno (erotico). Quindi non stupitevi se durante la cena, tra una pappardella al cinghiale e un vitello bollito al sugo di fois gros, parte di lingua e di mano, con l’alito che sa di aglio. A questo punto se inizia a parlare, pregate. Di solito tirano fuori un vocabolario che in confronto Rocco e la sua porno Accademy gli fanno una pippa. Si può sopportare tutto ma non uno che alla prima uscita ci dice frasi porno come sei davanti avesse la milf di you porn. Ma poi, ci conosciamo? La tattica, collaudata è questa: fate scivolare un po’ di ghiaccio tra le brache del suddetto soggetto e fatevi accompagnare a casa. Adios amigo. Trattandomi come quella della salaria mi hai fatto scendere l’ormone ai minimi storici.

3) Il prete
E’ il ragazzo della porta accanto. Sempre disponibile, sempre dolce. Sono due mesi che vi scambiate messaggini su whatsApp, e ancora non ha svelato la parte hard che è in lui. Poco male considerando che di questi tempi al “ciao come stai” di solito rispondono “bene, sali a casa?”.
Eppure ci siete già uscite 4 volte. Non un bacio. Neanche a stampo. Ma vi guarda con gli occhi dell’amore. E noi in crisi esistenziale. Gli piaccio o non gli piaccio? La risposta per me è questa: è gay, è problematico o è un prete. In ogni caso, rifiutate e andare avanti. Perché se per una notte di sesso mi devi far passare 8 mesi, faccio prima a chiamare un gigolò. Attenzione però. Potrebbe essere l’ uomo-cetriolo: potrebbe essere sposato e vuole solo capire se noi andiamo bene per le sue avventure extraconiugali. Oppure peggio ancora, un tormentato. Avanti il prossimo, grazie.

4) Il demone: l’ex storico
Con loro non si scherza. Mai, e sottolineo mai, pensare di andare a letto con l’ex storico. Se poi è stato lui a lasciarci in una valle di lacrime, al primo messaggino bisogna darsi una botta in testa e far finta di niente. Io ho cambiato il nome nei contatti con “non-rispondere”. Insomma bloccatelo, deviate la chiamata. Sono dei diavoli emotivi. E le mamme single non ne hanno bisogno. Laddove dovessimo cedere, ci trascineranno nel girone infernale dei ricordi e della malinconia e useranno il nostro cuore come tiro a segno. Se invece avete chiuso voi, potrebbero essere perfetti. Nel caso contrario, munitevi di esorcista.

5) Il single dei giorni pari
Questa tipologia potrebbe incastrarsi perfettamente con i nostri impegni, per cui se sono simpatici, sciolti e piene di iniziative, io il pensierino ce lo farei. Il vero problema è che di solito omettono di avere la fidanzata e quando lo scopri, non fa di certo piacere. Una fidanzata incazzata potrebbe rivelarsi una grana infinita. Se poi scopriamo la malefatta dopo che ci siamo innamorate, conviene chiamare direttamente il prete per l’estrema unzione. Tanto, amano lei non noi. E non la lasceranno neanche sotto tortura. Sono uomini abituati alla doppia vita, l’amante è leggerezza, brio, eccitazione, ma la fidanzata è al primo posto. Diranno che sono confusi, pieni di problemi che le loro vite sono come le montagne russe. A quel punto l’unica cosa da fare è dargli il numero del vostro analista e telare. Con la velocità della luce.

A questo punto mi spiego perché al di là di qualche veloce uscita non si batta chiodo. Se trovate qualche perla rara che non ci faccia pensare a pappe-cacche-nidi-Peppa pigMasha e orso– dategli il mio numero, grazie.
Altrimenti è sempre meglio uscire con le amiche di sempre e farsi una bella boccia de vino.

The Pink Blonde Pepper
Ore di sonno: 5

Potrebbe piacerti anche

1 comment

  1. Hi, i read your blog occasionally and i own a similar one and
    i was just curious if you get a lot of spam responses?

    If so how do you stop it, any plugin or anything you can recommend?
    I get so much lately it’s driving me mad so any assistance is
    very much appreciated.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *