Chi sono

 

 

Mi chiamo Valentina e The Pink Blonde Pepper è la mia sfida personale. Sono ipersensibile, lunatica e sogno ad occhi aperti da quando ero una bimba in fasce. Insomma, una stravagante. Un’ Alice moderna, con la macchinetta ai denti, qualche ruga che ormai bussa prepotentemente alla mia porta, la cellulite che va e viene e ancora molti sogni nel cassetto. Sono talmente tanti che ho dovuto comprare un mobile più grande per tenerli tutti ordinati. Per la mia famiglia, dovevo diventare un ingegnere. Ma odio i numeri. Neanche in cinque anni di liceo scientifico sono riuscita a prendere la sufficienza in matematica.

Dovevo essere più razionale e meno emotiva, ma mi emoziono anche davanti alle pubblicità del cornetto Algida. Dovevo essere una macchina da guerra, fredda e impassibile. E invece sono un’ ansiosa cronica piena di dubbi e di domande.

Credevo nella formula “e vissero felici e contenti” e mi sono ritrovata una mamma single, il peggiore degli incubi. Almeno sono ancora viva.

Dopo una separazione molto sofferta, ho iniziato a tentennare. Troppe ansie, troppe paure. Tutto da sola. Ho preso i sogni e li ho chiusi nel cassetto con un bel lucchetto. Ero troppo triste. Anni di progetti e di idee sfumavano davanti a me come istantanee sbiadite.

Così, ho affrontato questo turbine di emozioni, ho preso una penna ed ho iniziato a fare quello che voglio fare nella vita: scrivere. Raccontare storie. Condividere con altre donne single, le paure, i dubbi, le ansie che ci attanagliano. Creare un ponte tra me e loro. Tutto condito da una vena ironica e dissacrante. Ho pensato: “non diventerò mia una scienziata, non avrò accanto l’uomo della mia vita e mio padre probabilmente non m parlerà per mesi, ma almeno farò quello che amo fare”. Ho chiuso con il passato e insieme al mio piccolo ninja di tre anni mi sono buttata in questo nuovo progetto.

 

 

 

 

Disclaimer: Il personaggio The Pink Blonde Pepper è un personaggio letterario romanzato. Tutte le vicende, gli spunti, gli accadimenti, le sensazioni e in generale i fatti, le descrizioni di persone e le valutazioni contenuti nei testi pubblicati su questo blog sono da considerarsi una creazione letteraria e non si riferiscono a fatti e persone reali. Qualunque riferimento o somiglianza a fatti realmente accaduti ed a persone reali è pertanto puramente casuale. Il che non sminuisce la sensibilità dell’autrice nel cogliere le dinamiche, i comportamenti e i fatti tipici della società in cui viviamo e riproporli come gesto letterario nel suo stile.