Uomini, sbornie e altri disastri primaverili

 

La primavera porta con se una ventata di aria fresca. Una voglia indescrivibile di conoscere, uscire, mettersi alla prova. E provare qualche bel manzo da capogiro. Ma sì, dai, ammettiamolo. Passiamo l’inverno in letargia a rimpiangere l’ultima frequentazione andata drammaticamente male e poi, con l’arrivo dei primi fiori sugli alberi, del vento caldo che ci scompiglia i capelli e delle prime serate all’aria aperta, ci asciughiamo le lacrime, ci mettiamo un bel rimmel extra-volume e siamo pronte per nuove …

Continua a leggere

Rughe, ho deciso che vi perdono

Care rughe, sono passati tanti anni da quando siete entrate nella mia vita.

Ricordo ancora il momento in cui inaspettatamente vi presentaste davanti la porta di casa.

Ero in bagno e avevo appena passato una notte di bagordi in giro per la capitale con le mie amiche.

A quei tempi, quando dovevo uscire non trascorrevo le ore con il mio fondotinta Dior a cercare di dare al mio viso una parvenza di normalità. Infilavo un paio di tacchi, una giacca …

Continua a leggere

Gli uomini che vorremmo

C’è qualcosa di angosciante nella vicenda Weinstein. Una sensazione nauseabonda che rimane lì, ancorata tra i commenti degli haters sui vari social contro chi ha deciso di denunciare e di dire con tutta la forza quello che ha dovuto subire, e tra chi facendo spalluccia, sostiene che tutto questo rumore è inutile perché è cosa nota da sempre.

Per chi fosse rimasto indietro, spiego brevemente la vicenda. C’è un tale produttore della Miramax, fondatore della stessa società, che da venti …

Continua a leggere

Caro principe azzurro, siediti. Dobbiamo parlare.

Caro, dolcissimo e impegnatissimo  principe azzurro,

siediti cinque minuti accanto a me. Prenditi una sigaretta, manda giù una tequila e ascolta quello che ho da dirti.

Non è piacevole aspettare per anni che tu faccia i tuoi dannati comodi senza pensare mai un momento a me. Cosa ti succede?

Una volta mi sembravi coraggioso, leale e protettivo. Ammetto che sul modo di vestire eri un po’ antico. Insomma, la calzamaglia è chiaramente anti sesso, lo sanno tutti. Ma al di …

Continua a leggere

Cuore o mente?

 

Ah, l’eterno dilemma esistenziale. Quello che almeno una volta nella vita, ci ha travolte lasciandoci sperdute e confuse.

Cosa faccio? Lo lascio?

È uno stronzo, è inutile che ci perdo tempo. Dice la testa. Lo perdono solo questa volta, tutti possiamo sbagliare, sono convinta che cambierà. Dice il cuore.

E in questo tran tran emotivo, non c’è mai una scelta giusta. Dipende sempre da come siamo e cosa cerchiamo. Dalle vibrazioni della nostra anima, da una serie di …

Continua a leggere

Ma cosa ci faccio con uno uscito da un film di Moccia?

 

La mia amica Margherita, vorrebbe divorarsi tutto quello che abbiamo sul tavolo: le pizzette sono svanite in due secondi, i tramezzini neanche li ho visti, le patatine, idem. Le dico che deve stare calma, che sembra che non mangia da mesi.  Cosa diavolo è successo alla persona più equilibrata che conosco?

Che mostro si è impossessata di lei durante il periodo estivo?

La risposta non tarda ad arrivare:  la colpa non può che essere delle pene d’amore. Solo quelle …

Continua a leggere

Quanto ci piacciono gli stronzi

dal blog oltreuomo

 

Ah, l’uomo stronzo, croce e delizia di tutte noi. Quando ce lo troviamo davanti la voglia di agguantarlo supera di gran lunga ogni razionale logica. E’ come un bignè pieno di cioccolato dopo mesi di dieta: sappiamo che ci farà venire la cellulite e la pancia, ma il gusto che ci lascia in bocca è pura estasi. Impossibile resistergli.

Sappiamo che non vuole una storia.

Sappiamo che ci sfugge, sempre.

Che è intollerante alle relazioni, che …

Continua a leggere

Tòh, un uomo-prima donna

In un pomeriggio di fine estate, mentre ero intenta a giocare con paletta e secchiello,  ho avuto un’illuminazione salvifica. Di quelle che ti  viene voglia di fare voto di castità. Di dedicarsi alla preghiera e alla misericordia per tutto il resto della  vita.

La colpa è  del bel moro che da inizio stagione, non ha fatto altro che attraversare la pedana della spiaggia convinto che stesse sfilando per Dolce & Gabbana. Non so, forse avrà creduto di trovarsi in California, …

Continua a leggere

Zitti. Dovete Stare zitti.

Avviso ai naviganti, ai navigati e ai maschi italici: dovete tacere. Zitti. Cucirvi quella bocca che sembra sia collegata più al vostro uccello che alla vostra testa.

Perché, forse non l’avete ancora capito, ma le donne, quando sono coinvolte credono ad ogni singola parola, la registrano nel loro cervello e non la dimenticano neanche dopo venti anni. Io ricordo ancora alla perfezione ogni frase del mio primo fidanzato.

Poi non vi lamentate se dopo averci fatto sesso ed essere scomparsi, …

Continua a leggere

Il giorno dopo l’orgasmo

Dopo il Natale e l’inizio delle ferie, uno dei giorni più belli in assoluto è il giorno dopo aver passato una notte sfrenata di sesso con orgasmo finale.

Sono una donna, non mi permetto di dire che lo stesso vale per gli uomini. Ma vi assicuro che anche le Maria Goretti del mondo, dopo essersi concesse sapientemente ad un qualsiasi uomo fascinoso, il giorno dopo stanno da Dio.

Arrivi a  lavoro con i capelli ancora arruffati, stanca della nottata ma …

Continua a leggere